La Bella Poesia: ‘Ricordi’ di Andrea Magno

di luciaguida

 

Aprire un libro di poesie a caso e pescarne una adattissima al tuo umore del momento.

 

È la ricetta di Andrea Magno, poeta di origini siciliane e autore della silloge ‘Sotto falso nome’ edita da Rupe Mutevole. Un libro tutto da scoprire in cui Andrea si racconta mantenendo, tuttavia, un margine di discrezionalità generoso. A cominciare dal suo alias, che rimanda alla sua pagina social e su cui al momento non ci è dato di sapere altro se non che la sua poesia, vissuta con autenticità, non conosce schemi ma soltanto sensazioni e idee riportate con significativa oggettività

Buona lettura

 

RICORDI

Non mi piace,
non voglio essere un passante dall’altra parte
del marciapiede
ricordi?
Stesso marciapiede,
non un passo indietro, non uno avanti,
e baci, mille baci,
le tue labbra sulle mie,
a mai staccarsi,
cercandoci, annusandoci,
e parole tante,
e silenzi,
quando le parole non servono più,
e fare l’amore con la tua mente,
un unico amplesso lungo una vita,
che avvolge anima e cuore,
che vola alto,
i corpi si disfano,
i sorrisi passano,
passa anche il dolore,
di quell’unica volta che te ne andasti,
per non tornare,
ma i ricordi, quelli restano,
te li cuci dentro a doppia passata,
per non perderli,
e come potresti perderli,
non si perdono mai pezzi di vita,
li nascondi alla vista,
cerchi di nasconderli al cuore,
ma l’anima,
quella fottutissima anima,
ti frega sempre,
ogni volta che tenti di fare pulizia,
li tira fuori, ti guarda,
dicendoti che i ricordi sei tu,
e cancelleresti un pezzo di te,
e allora ricominci a cucire ancora più stretto,
perché è l’unico modo
per non perderti ancora,
l’unico modo per non perdermi.

Andrea Magno

 

 

 

tumblr_static_tumblr_static__640

ph. credits: i ricordi no / tumblr.com

 

 

 

 

 

Annunci