Ricette d’Autore: Torta morbida alle mele

di luciaguida

Quando ho qualche nodo in più nel gomitolo della vita da dipanare mi basta mettere le mani in pasta e mi passa tutto. Creare qualcosa di buono dosando con cura gli ingredienti mi rimette sempre di buonumore.
Il mio dolce salvavita è la torta di mele morbida, realizzata con una ricetta di mia sorella Antonella ricevuta un bel po’ di tempo fa.
Amo questo dolce sopra ogni cosa: per la sua bontà semplice, quasi scontata e priva di sorprese. Ne amo il profumo discreto, la consistenza leggera, il gusto delicato.
Io credo che la mia torta di mele sia la mia personale summa esistenziale: un manicaretto bello da vedersi e delizioso da assaggiare. Nella sintesi perfetta dei suoi ingredienti che, pur restando fedeli alla propria tipicità, sanno fondersi in un’unica sinfonia dando ciascuno il meglio di sé.
Sciogliendosi in bocca per il mero piacere di chi li ha voluti insieme.


Torta di mele

Ingredienti:

  • 200 gr di farina
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 70 gr di burro
  • la buccia grattugiata di un limone biologico
  • un pizzico di sale
  • una bustina di lievito vanigliato per dolci
  • una mela e mezza di grandezza media
  • il succo di mezzo limone con cui ‘condizionare’ le fettine di mela per evitare che anneriscano
  • zucchero a velo con cui spolverizzare la superficie prima di servire

Preparazione

In una ciotola porre la farina e lo zucchero, aggiungendo il burro liquefatto e freddo, la buccia di limone grattugiata, il sale e il lievito vanigliato, mescolando con uno sbattitore elettrico o un mestolo di legno sino a ottenere un composto omogeneo. Se necessario versare un mezzo bicchiere di latte freddo per ottenere un impasto di consistenza morbida ma non soda.
A parte, sbucciare le mele tagliandole a fettine o a pezzetti e spruzzarle con il succo di limone
Porre il preparato in una tortiera di 25 cm. precedentemente foderata con carta da forno e decorarne la superficie con i pezzi di mela premendoli leggermente nell’impasto,
Cuocere con cottura tradizionale a 150° per circa 50′.
Spolverizzare con dello zucchero a velo al termine della cottura quando il dolce si è raffreddato.

Il suggerimento extra: accompagnare una fettina di torta di mele con della crema pasticciera tiepida o del gelato alla vaniglia.

 

la mia torta di mele, particolare

 

 

La citazione:

«Delle buone torte di mele sono una parte considerevole della nostra felicità domestica».
J. Austen, Lettera n. 121 dell’ottobre 1815 a sua sorella